Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa vivere un’esperienza positiva sul nostro sito.
Cliccando OK ci confermi che sei d’accordo con l’utilizzo dei cookie a tale scopo. OK APPROFONDISCI
l'uomo diventa ciò che pensa

Il coraggio di chiedere aiuto



Il coraggio di ammettere le difficoltà

Questa è una mail arrivata in ufficio a seguito degli orientamenti al lavoro gratuiti che svolgiamo il giovedi, dove persone con problematiche simili o divergenti si incontrano fra loro e con noi per trovare risposte, consigli e supporto.

Sono momenti in cui ci si apre, ci si arrabbia e ci si sfoga, condendo il tutto con qualche battuta che genera un sorriso. Quel sorriso che non deve mancare mai per quanto sia difficile tirarlo fuori.

Alle volte da questi orientamenti che hanno lo scopo di dare i minimi strumenti del ricollocamento a più persone possibili, otteniamo una spinta a continuare fortissima. Come questa mail inaspettata. Che ci conferma che abbiamo ragione – il nostro lavoro sono i lavoratori, ma non c’è lavoratore senza persona.

Ciao Valeria,

spero tu stia bene e che il vostro prezioso lavoro stia procedendo.

E’ passata una settimana dal nostro incontro durante l’orientamento gratuito. Incontro che mi ha lasciato molto e che mi ha dato modo di riflettere tantissimo!

Ho continuato a pensare a tutte le persone conosciute da voi e a quello che ognuna di loro ha detto, mi sono sentita meno sola, ma mi sono anche chiesta se, realmente, per ognuno di noi ci sia la possibilità di un ricollocamento…Difficile da dire, ma ho deciso che, al di là di quello che tutti dicono, al di là di tutte le politiche pessimiste portate avanti dai media e dal qualunquismo “dell’uomo della strada”, ciò che davvero conta è solo la nostra volontà interiore. È la tenacia con cui vogliamo cambiare la nostra situazione e l’impegno che mettiamo per far si che questo cambiamento accada! Credo quindi, che il fulcro dello scorso orientamento sia stato capire che il primo passo è chiarirsi le idee e scegliere consapevolmente la propria strada.

Sai, sono sempre stata una fautrice dell’aiuto psicologico, ho sempre ritenuto che tutti, per legge, almeno una volta nella vita ci dovrebbero andare, per una questione di CONSAPEVOLEZZA! Appunto, ho sempre creduto che senza di essa l’uomo faccia un sacco di pasticci, ma il fatto che pochissime persone vadano, parlino o anche solo prendano in considerazione l’ipotesi di parlare con qualcuno di se stessi, mi ha fatto capire che non tutti siamo pronti a guardarci dentro e a sceglierci. Ecco, nel caso del lavoro credo sia esattamente la stessa cosa. Tutti vogliamo lavorare, ma pochi sanno cosa veramente vogliono e perchè, quindi sbandiamo, incrociamo percorsi e strade, ogni tanto ne imbocchiamo una, poi facciamo retromarcia e ne imbocchiamo un’altra….e alla fine stringiamo poco. Ecco perchè, da una settimana, ma in realtà da molto molto più tempo, continuo a chiedermi, cosa voglio fare e il problema è che non lo so!

Perdonami, se mi sono dilungata tanto, in fondo volevo solo ringraziarvi e chiedervi la possibilità di iniziare dei colloqui per capire cosa voglio fare da grande!

Ti auguro buon lavoro, un caro saluto,

Silvia P.

Gli incontri individuali con Silvia sono già iniziati.

Vediamo in lei molte potenzialità e fattori frenanti, un passato ingombrante e una passione importante, un ottimo profilo lavorativo, ottime competenze professionali e alcune debolezze personali.

Ma Segni di Ripartenza è questo; da individui a persone, da passione a professione, da idea a realtà.

Ma in primis vediamo in lei la cosa che realmente conta e che noi non possiamo dare: “la voglia di ripartenza” e questo, insieme alle nostre competenze – per nostra esperienza diretta – farà si che, anche la sua, diventerà una storia di successo.

Ultime dal blog

Continua a leggere
Contest per giovani: Come Vivere delle proprie passioni

Evento per i giovani e i giovani d'animo! #RiscopriArte: Come vivere delle proprie passioni” organizzato da Segni di ripartenza in collaborazione con Satori e con Next Music Academy con i fondi dell'8 per Mille della TAVOLA VALDESE.

Continua a leggere
Storia della nascita della Community #RiscopriArte

La prima Community che aggrega imprenditori Sognatori Artisti a Specialisti del Business e Consulenti d'Impresa per realizzare un grande progetto #ImprendiArte

Continua a leggere
Riscoprire la propria arte, diventarne Imprenditori!!

Arte e musica! Come vivere delle proprie passioni. Il primo passo nella direzione dell’arte come idea e progetto da realizzare. Quando la passione per la propria arte mostra la strada del successo.

Continua a leggere
Imprenditrice di se stessa

La dottoressa Imprenditrice di se stessa, per l'orientamento al lavoro. Valeria Caputo e la psicologia del lavoro al servizio delle Persone

Continua a leggere
#ImprendArtisti La prima Community italiana di imprese di arte e musica

E se le tue passioni artistiche non fossero destinate a rimanere soltanto nella tua stanza? E se la tua Arte potesse finalmente ricevere il giusto grado di importanza che merita? Come sarebbe se ti venisse offerta la possibilità di vivere d'arte?

Continua a leggere
SATORI Spot "Apologia dell'Abbondanza "

La povertà è la consapevolezza della mancanza, la ricchezza è la consapevolezza dell'abbondanza (cit: Kriyananda)

Continua a leggere
#ROBOTICYOUNG

Contest “Automazione innovaTTiva” #ROBOTICYOUNG L'opportunità che aspettavi per mettere in gioco le tue capacità di progettazione e problem solving in GARA Una competizione con altri appassionati di robotica per risolvere specifiche problematiche.

Continua a leggere
SATORI Spot ...." dove hai messo le chiavi? "

È un ciclo di seminari condensato in 2 ore e permette chi ha poco tempo di ricevere contenuti di alto valore a basso costo. “..dove hai messo le chiavi?”

L'uomo diventa ciò che pensa.
Diamo sostegno agli individui che si trovano
in difficoltà nel mondo del lavoro e nella vita.
Scegli i Nostri Percorsi Contattaci ora!